FPT INDUSTRIAL E NIKOLA INSIEME AL SALONE CES 2022 PER RIVOLUZIONARE L’ON-ROAD PESANTE


FPT Industrial, il principale costruttore mondiale di propulsori industriali a basso impatto ambientale, e Nikola Corporation, azienda leader che progetta e produce veicoli commerciali pesanti elettrici a batteria (BEV) e a cella a combustibile FCEV e soluzioni per le infrastrutture energetiche, sono presenti insieme al CES 2022, in programma dal 5 al 7 gennaio 2022 al Convention Center di Las Vegas.

Condividendo la stessa mission, ossia quella di rivoluzionare e decarbonizzare il trasporto pesante su strada, le due aziende orientate alla sostenibilità, che hanno stretto una partnership nel 2019, ne presentano ora i risultati entusiasmanti nell’Innovation Area dedicata all’onroad del nuovo stand FPT Industrial al salone CES 2022 (n° 9643 del padiglione North Hall).

Frutto di questa collaborazione e protagonista indiscusso dell’allestimento espositivo condiviso è l’assale elettrico integrato per veicoli commerciali pesanti – camion di classe 8. Garantendo prestazioni elevate (840 kW), efficienza straordinaria e massima sostenibilità, l’assale elettrico per veicoli commerciali pesanti è stato sviluppato in joint-venture per la versione BEV del camion Nikola Tre, con l’inaugurazione del sito di produzione di Nikola e IVECO a Ulm (Germania) nel settembre 2021. La consegna a Nikola delle prime unità dell’assale elettrico dedicato in esclusiva al Nikola Tre è prevista per il 2022

Con un’autonomia fino a 560 km e prestazioni dinamiche, il camion Nikola Tre BEV rappresenterà un importante passo avanti verso l’obiettivo del trasporto a zero emissioni nel settore dei camion commerciali pesanti. FPT Industrial, IVECO e Nikola hanno adottato un approccio modulare nello sviluppo della loro offerta di propulsioni elettriche, che non conosce eguali nel settore. Il Nikola Tre potrà utilizzare sia la tecnologia a batterie sia le celle a combustibile alimentate a idrogeno. I partner hanno dunque scelto un approccio lungimirante, che prevede la messa a punto fin da ora di entrambe le tecnologie per poter inserire i veicoli BEV e FCEV nella propria offerta già nei prossimi anni.